Nel caso in cui dalla presentazione della tua dichiarazione dei redditi risulti creditore, ti starai chiedendo quando e come riceverai i soldi che ti spettano.

Un lavoratore dipendente o un pensionato e quindi il tuo sostituto d’imposta sia il tuo datore di lavoro o un ente pensionistico, il credito Irpef ti verrà accreditato in busta paga o sulla pensione. I termini di accredito sono da luglio a settembre.

Se invece non hai un sostituto d’imposta e dalla tua dichiarazione risulta che sei a credito Irpef, dovrai chiederne l’accredito all’Agenzia delle Entrate, comunicando gli estremi del tuo conto corrente bancario o postale. Verrà corrisposto entro 6 mesi dalla data prevista per la trasmissione della dichiarazione oppure dalla data di trasmissione. Nel caso sia successiva al termine previsto per legge.

Di admin

Lascia un commento