Da sempre convinti che l’obbligo vaccinale fosse incostituzionale data anche la scarsa copertura immunitaria dei vaccini e dato che questi sono ancora in fase sperimentale, abbiamo avviato una struttura per contestare sul nascere tutti gli accertamenti che con il Drecetro legge che introduce l’obbligo agli over-50, autorizzava l’Agenzia delle Entrate a fare i conti in tasca anche sotto il profilo sanitario alle persone che non si sono vaccinate o hanno fatto solo una o due dosi.

Gli operatori Micu3000 nelle ultime settimane hanno seguito diversi ricorsi over-50 per il mancato obbligo vaccinale o a tutela di quelle persone che dopo la vaccinazione hanno, una o due dose, hanno avuto reazioni avverse e hanno deciso di non sottoporsi ulteriormente a nuove iniezioni e hanno quindi ricevuto l’avviso di accertamento.

Proprio per questo motivo, abbiamo ideato una speciale struttura che esaminati i fatti con l’utente applica la soluzione più idonea a rispondere nei dieci giorni concessi dall’accertamento, con un ricorso e presentando con esso tutti gli elementi di difesa utili a contrastare la futura sanzione dei 100euro, ingiusta e applicata soltando per fare cassa impoverendo ulteriormente gli italiani, già provati dalla crisi economica, dal caro bollette e dalle azioni vili di un governo non eletto.

Se hai ricevuto anche tu l’avviso di accertamento, non esitare a contattarci, i nostri esperti giuristi, sono in grado di poterti aiutare a risolvere il problema senza incorrere nella sanzione vera e propria portando l’accertamento all’archiviazione e senza permettere all’Agenzia delle Entrate di toccare i tuoi risparmi mettendo direttamente le mani sul tuo conto prelevandoto indebitamente i 100euro, che per quanto pochi, in molti casi per una persona con pensione minima possono fare molto.

Di admin

Lascia un commento

Servizio Assistenza Coronavirus è un progetto a cura dell'Associazione Diritti del Malato del Gruppo Micu3000 a.p.s.

X