L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato una sanzione complessiva di 12,5 milioni di euro alle società Enel Energia, Servizio Elettrico Nazionale (Sen) ed Eni gas e luce.

L’Antitrust, ha infatti accertato l’ingiustificato rigetto delle istanze di prescrizione biennale presentate dagli utenti, a causa della tardiva fatturazione dei consumi di luce e gas, in assenza di elementi idonei a dimostrare che il ritardo fosse dovuto alla responsabilità dei consumatori.

Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale inoltre addebitavano immediatamente gli importi fatturati soggetti a prescrizione agli utenti che avevano scelto come modalità di pagamento la domiciliazione bancaria o postale ignorando l’istanza di prescrizione sollevata dagli utenti.

L’Antitrust informa che “Ai sensi dell’art. 1, comma 4, della Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017), per effetto della delibera dell’Autorità, gli utenti interessati hanno diritto ad ottenere entro tre mesi il rimborso dei pagamenti già effettuati a titolo di indebito.

Di admin

Lascia un commento