Le famiglie con figli minori a carico o figli maggiorenni fino a 21 anni, possono ora usufruire dell’Assegno unico per figli a carico, si tratta di un beneficio erogato ogni mese ai nuclei familiari con figli a carico minorenni o fino ai 21 anni che frequentano corsi di laurea o di formazione scolastica o professionale, tirocinio, lavoro con reddito non superiore agli 8.000 euro, disoccupato in cerca di lavoro iscritto ai Centri per l’impiego.

Chi percepisce il Reddito di Cittadinanza riceverà l’Assegno unico congiuntamente all’erogazione dell’reddito che varia a seconda dell’ISEE. A parità di reddito contano patrimoni mobiliari e immobiliari.

Per gli importi tenere presente che questi variano a seconda dei redditi, fino a 1.500 euro, 175 euro per il primo e il secondo figlio, 260 euro dal terzo figlio in poi. Per redditi oltre i 40.000 euro, l’importo si riduce a 40-50 euro. Sono previste maggiorazioni in caso di figli con disabilità fino al 21mo anno di età e per le ragazze madri di età inferiore a 21 anni, o nuclei familiari con 4 o più figli.

La domanda va presentata a partire da Gennaio 2022 direttamente all’Inps o presso i patronati abilitati, l’assegno sarà poi erogato a partire da Marzo 2022.

Per le coppie separate dove sia un solo genitore ad avere reddito, e con affidamento congiunto, spetta al giudice stabilire l’erogazione dell’assegno che comunque prevale la stessa formula del mantenimento al coniuge meno forte economicamente.

Maggiori informazioni sono disponibili presso gli sportelli Micu3000 o dell’Associazione Una Vita Sottile.

Di admin

Lascia un commento

Servizio Assistenza Coronavirus è un progetto a cura dell'Associazione Diritti del Malato del Gruppo Micu3000 a.p.s.

X