Ennesima barzelletta firmata green pass e governo Draghi. Siamo a Pomezia, alle porte di Roma, dove una studentessa di un istituto superiore si è sentita male in classe e ha, come si usa fare in questi casi, fatto chiamare la mamma affinchè la andasse a riprendere.

La donna però non ha il green pass e i diligenti impiegati dell’istituto, si sono opposti al fatto di far entrare la donna in scuola per firmare il consenso a prelevare la figlia minorenne prima della fine delle lezioni.

La cosa ha così degenerato che sono stati costretti ad intervenire i carabinieri che a suggerimento loro, avrebbero invitato la ragazzina ad uscire con il modulo da far firmare alla madre e successivamente rientrare per consegnarlo per poi essere autorizzata all’uscita.

Si può privare una madre del diritto di portare via suo figlio da scuola, perché c’è la barriera del Green pass?

Questa situazione dovrebbe far riflettere, siamo governati da un governo fallimentare e le cui leggi, sono allo sbaraglio. Il goverrno di dimetta, l’Italia ha bisogno di governanti seri e non decerebrati che stanno alle sedie del potere solo per guadagni personali e dove a rimetterci è il popolo. Si vada alle urne, gli Italiani devono poter scegliere da chi essere governati.

Di admin

Lascia un commento