Dal 1° Settembre l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha ripreso l’invio delle cartelle e la riscossione degli insoluti con il fisco. Sospesa più volte dai vari decreti per l’emergenza Covid, il Decreto Sostegni-bis stavolta ne ha decretato la ripresa.

La riscossione riguarda i seguenti atti: le cartelle di pagamento, gli avvisi di addebito e gli avvisi di accertamento, scaduti prima dell’8 marzo 2020, i contribuenti dovranno quindi effettuare il pagamento tempestivamente, fatta salva la richiesta di rateizzazione.

Per le rate scadute o in scadenza dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021, il pagamento va effettuato entro il 30 settembre 2021. Le rate con scadenza dal 1° settembre 2021, mantengono invece la data di scadenza originaria. Il decreto Ristori ha inoltre stabilito che la rateizzazione decade se non si effettua il pagamento di 10 rate, anche non consecutive.

Per maggiori informazioni è disponibile il Servizio di Tutela del Debitore gestito dalla nostra Associazione al Numero Unico Nazionale 351/8175857.

Di admin

Lascia un commento